La commissione tecnica

Questo premio è reso possibile anche grazie alla generosità di Eurovita e Thierry Porté, al quale vanno i nostri più sentiti ringraziamenti.

Monsignor Timothy Verdon

Direttore del Grande Museo dell’Opera del Duomo

Monsignor Verdon è anche direttore del Centro Ecumenico per l’Arte e la Spiritualità “Monte Tabor” in Barga, Lucca. Autore di molti libri ed articoli sull’arte sacra in italiano ed inglese, è stato un consulente per la Commissione Vaticana sull’eredità culturale della Chiesa ed un seguace del centro italiano dell’Università di Harvard per gli studi sul Rinascimento. E’ anche Professore presso la sede fiorentina della Stanford University.

Monsignor Verdon scrive abitualmente per l’Osservatore Romano e tra il 2010 ed il 2015 ha curato mostre in Torino, Firenze, Seoul, Washington D.C, e New York. Timothy Verdon abita a Firenze, ed è canonico della Cattedrale di Santa Maria del Fiore.

Adelina von Fürstenberg

Curatrice del Premio Enrico Marinelli Art Award

Adelina von Fürstenberg è una curatrice di fama internazionale e produttrice di film. Vincitrice nel 2015 del Leone D’Oro per la categoria “Miglior Partecipazione Nazionale” nel corso della 56esima Biennale di Venezia, per la curatela del Padiglione Armeno e nel 2016 del premio “Meret Oppenheim Grand Prix” dell’Ufficio Federale della Cultura Svizzera.

Una pioniera nel suo campo, Adelina von Fürstenberg è conosciuta per aver ampliato la portata dell’arte contemporanea dandole un approccio multiculturale. È stata la fondatrice e la prima direttrice del Centro di Arte Contemporanea di Ginevra e successivamente la Direttrice del Magazin-Centro Nazionale di Arte Contemporanea di Grenoble e della scuola di curatori ad esso legato. Ha organizzato numerose mostre di livello internazionale in tutto il mondo: la più celebre è “Dialoghi di Pace” organizzata in onore del 50esimo anniversario delle Nazioni Unite nel 1995.
Nel 1996 ha fondato Art for the World, una onlus che lavora con l’arte contemporanea, cinema indipendente e valori umani. Nel 2013 è stata la curatrice della quarta Biennale di Salonicco e più di recente è stata la curatrice della prima edizione di Standard, la Triennale dell’Armenia.

Le attività di Adelina sono numerose anche in Italia, ha curato una serie di mostre significative all’Hangar Bicocca (fra le quali si ricordano: Marina Abramovic, Balcan Epicas, 2006, Collateral 2007 e Urban Manners, Arte contemporanea indiana, 2008), al PAC-Milano (Africa-Raccontare un mondo, 2017) e alla Triennale di Milano (nel contesto della terza edizione del Festival dei Diritti Umani del 2018) e la serie di 22 cortometraggi prodotti per l’Alto Commissariato dei Diritti Umani.

Andrea Zambon

Membro fondatore della Guild of the Dome Onlus

Andrea Zambon è Presidente e CEO del gruppo Kjos, un gruppo finanziario con sede a Milano.

E’ anche Presidente di Anfatis, una azienda di distribuzione farmaceutica italiana, e Presidente di Clariter SA, un gruppo che lavora nelle tecnologie e nell’innovazione volta al riciclo delle materie plastiche.

Andrea Zambon è laureato in medicina all’università di Milano, è un alunno graduato della Harvard Business School e dell’ International Institute for Management Development.

Nel corso della carriera è stato anche all’interno di consigli di amministrazione di varie società non profit.

Andrea Zambon è colui che ha introdotto la figura di Adelina Von Fürstenberg al premio Enrico Marinelli Art Award.

Gloria Cecchi Marinelli

Presidente della Guild of the Dome Onlus

Gloria Cecchi Marinelli è laureata in storia dell’arte. Ha studiato presso l”università degli studi di Firenze sotto la guida della Professoressa Mina Gregori.

All’inizio della sua carriera ha partecipato allo sviluppo del primo database sul patrimonio storico-artistico della Regione Toscana sotto la guida del Professor Antonio Paolucci, già direttore dei Musei Vaticani a Roma.

Sposata per 37 anni con Enrico Marinelli, creatore della Guild of the Dome onlus, con il quale ha condiviso la passione per l’arte e le culture del mondo, e l’amore per Firenze.

Clara Raimonda Marinelli

Segretaria della Guild of the Dome Onlus. Segretaria Generale del Premio Enrico Marinelli Art Award.

Clara Raimonda Marinelli, figlia di Enrico Marinelli, creatore e primo presidente della Guild of the Dome, oggi ricopre il ruolo di segretaria di direzione della associazione.

Clara ha lavorato a stretto contatto con suo padre Enrico fin dalla creazione della Guild of the Dome, ed è una delle figure che coordina il concorso di arte contemporanea in memoria di Enrico Marinelli.

La famiglia di Clara Marinelli proviene dal mondo delle fonderie artistiche. Cresciuta nell’arte, oggi ricopre il ruolo di Business Development Director per la Galleria Frilli, realtà che produce e vende sculture in bronzo e marmo, repliche di classici ed opere d’arte contemporanea.

Clara Marinelli ha conseguito una laurea in economia aziendale al Regent’s College di Londra.

Rita Filardi

Responsabile della Collezione, Registrar e Assistente di Direzione del Grande Museo dell’Opera del Duomo

Esperta professionista dell’arte, Rita Filardi ha a lungo lavorato nell’ambito di istituzioni museali e esposizioni d’arte dal 1995.

Dal suo arrivo al Grande Museo dell’Opera del Duomo nel 2012, è stata direttrice della collezione, registrar e assistente alla direzione, super-visionando gli archivi di oltre 750 capolavori.

Coordina per conto del Museo dell’Opera del Duomo il Premio Enrico Marinelli Art Award

IL VINCITORE DEL PREMIO ENRICO MARINELLI ART AWARD VERRA' ANNUNCIATO A GIUGNO 2018